Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / 10/10/2019 - Il ministro della p.a. Dadone al question time. Concorsi sprint per i segretari comunali - Enti virtuosi, assunzioni extra - Decreti in arrivo. A contare spesa e fasce demografiche

10/10/2019 - Il ministro della p.a. Dadone al question time. Concorsi sprint per i segretari comunali - Enti virtuosi, assunzioni extra - Decreti in arrivo. A contare spesa e fasce demografiche

tratto da Italia Oggi
Il ministro della p.a. Dadone al question time. Concorsi sprint per i segretari comunali - Enti virtuosi, assunzioni extra - Decreti in arrivo. A contare spesa e fasce demografiche
a cura di Francesco Cerisano
Regioni e comuni non dovranno attendere molto per avviare le assunzioni extra turnover. I due decreti attuativi della norma sblocca-assunzioni contenuta nel decreto crescita (dl n.34/2019) sono in avanzata fase di elaborazione e presto verranno trasmessi alla Conferenza stato-regioni e alla Conferenza stato-città per i relativi pareri.
Ad annunciarlo il ministro per la p.a. Fabiana Dadone durante il question time alla camera dei deputati. Rispondendo a un'interrogazione del deputato di Forza Italia Graziano Musella, il ministro ha anticipato che nel decreto sui comuni (da cui i sindaci si aspettano 40 mila assunzioni, come garantito dal viceministro all'economia Laura Castelli, si veda ItaliaOggi del 19/6/2019) l'entità della popolazione residente sarà valorizzata «in modo determinante». Saranno dunque le fasce demografiche ad orientare lo sblocco delle capacità assunzionali degli enti oltre il turnover al 100%. La possibilità di sostituire integralmente i dipendenti andati in pensione continuerà comunque a essere garantita a tutti i comuni. Sia a quelli meno virtuosi in cui la spesa per il personale supera il tetto individuato dal decreto (dovrebbe attestarsi intorno al 25% degli incassi risultanti dai primi tre titoli delle entrate) sia a quelli più virtuosi che, avendo una spesa per personale bassa, potranno assumere anche oltre il turnover. I comuni con una spesa per il personale elevata dovranno ridurla in modo graduale entro il 2025.
La combinazione di questi tre parametri (numero degli abitanti, entità delle entrate della singola regione o del singolo comune e numero dei dipendenti in servizio) condizionerà il numero delle assunzioni future che dunque non dipenderanno più dalla sola entità delle risorse disponibili per effetto dei pensionamenti.
Questa ventata di aria fresca negli organici delle regioni e dei comuni (dove l'età media è di 52 anni e solo il 2% dei dipendenti ha meno di 35 anni) secondo il ministro «consentirà di disporre di professionalità che, per numero, formazione e competenza, possano rispondere meglio alle esigenze delle comunità e dei territori, notoriamente non omogenee». «Noi vogliamo sciogliere lacci e lacciuoli che non consentono agli enti, soprattutto quelli virtuosi, di rispondere al meglio alle esigenze dei cittadini», ha proseguito Dadone che ha annunciato che il provvedimento attuativo del decreto crescita recepirà anche «alcune istanze provenienti dai piccoli comuni».
Sempre nel corso del question time a Montecitorio, in risposta a un'interrogazione dei deputati di Italia Viva Camillo D'Alessandro e Cosimo Maria Ferri, il ministro è intervenuto sullo spinoso tema della carenza di segretari comunali che affigge soprattutto i mini-enti (1.700 sono privi della figura secondo i dati dell'Unione nazionale segretari comunali e provinciali). Problema atavico che rischia di aggravarsi soprattutto per effetto di Quota 100 che dal 1° agosto sta iniziando a mandare anticipatamente in pensione gli statali con 62 anni di età e 38 di anzianità contributiva. Ad Anci e Upi, che a luglio avevano scritto al ministero dell'interno chiedendo di semplificare le procedure di reclutamento e di indire velocemente il settimo corso-concorso per reclutare nuovi segretari, Dadone ha annunciato che «è stato programmato l'avvio dell'ulteriore selezione di 171 segretari». Selezione che «sarà bandita appena terminato l'iter di approvazione della relativa procedura». Mentre per la selezione in corso che porterà ad assumere 291 segretari, si è insediata la commissione di concorso e «le prove scritte di svolgeranno entro la fine dell'anno». Per i nuovi aspiranti segretari si conferma l'arrivo di una procedura di immissione accelerata (in un'intervista a ItaliaOggi del 27 luglio il riconfermato sottosegretario all'interno Carlo Sibilia aveva annunciato concorsi sprint che dopo tre mesi di corso consentissero di iniziare un tirocinio pratico nei comuni della durata di due mesi). Non solo. Saranno riviste le modalità di convenzione tra comuni in materia di segreteria associata e verranno ampliate e rimodulate le fasce demografiche B e C dei segretari.
Infine in risposta a un'interrogazione del deputato M5S Roberta Alaimo, il ministro Dadone ha annunciato che saranno completate a breve le prime linee guida per rendere effettiva la partecipazione dei cittadini alla valutazione delle performance della p.a.
archiviato sotto:
« ottobre 2019 »
ottobre
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman