Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / 09/09/2019 - La rappresentanza dell’ente davanti alla Commissioni tributarie rientra tra i compiti istituzionali

09/09/2019 - La rappresentanza dell’ente davanti alla Commissioni tributarie rientra tra i compiti istituzionali

tratto da iusmanagement.org

La rappresentanza dell’ente davanti alla Commissioni tributarie rientra tra i compiti istituzionali

di Dario Di Maria 
La rappresentanza dell’ente avanti alle Commissioni tributarie rientrava appieno tra i compiti istituzionali affidati al Responsabile del settore finanziario. Al riguardo, l’art. 11 comma 3 del D.Lgs 546/92, prevede espressamente che “L’ente locale nei cui confronti è proposto il ricorso può stare in giudizio anche mediante il dirigente dell’ufficio tributi, ovvero, per gli enti locali privi di figura dirigenziale, mediante il titolare della posizione organizzativa in cui è collocato detto ufficio”. Il Procuratore regionale, pertanto, ha correttamente contestato che l’attività di recupero dell’ICI, non può che rientrare nelle funzioni istituzionali dell’ente e del responsabile del settore preposto e, qualora esternalizzato, non può essere affidato allo stesso soggetto che svolge, all’interno, le funzioni di responsabile del servizio. Per l’attività in questione, al dirigente non spettava alcun compenso. Sulla questione, l’ARAN (RAL 1660) ha chiarito che, per l’attività di difesa avanti alle Commissioni tributarie, ai funzionari può essere riconosciuta un’integrazione dell’indennità di risultato oppure una diversa forma di incentivazione, a condizione che sussista al riguardo uno specifico intervento di regolazione nell’ambito della contrattazione integrativa.
archiviato sotto:
« gennaio 2020 »
gennaio
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman